Abbiamo visto dall’articolo precedente che per apprendimento si intende la modificazione delle capacità e abilità comportamentali degli organismi viventi animali e umani, nel corso delle esperienze nell’ambiente. Un’esperienza in grado di modificarle è un’esperienza molto impattante dal punto di vista emotivo, spesso legata alla correlazione di quello che i nostri sensi riconducono all’esperienza stessa.

Vorrei citare a tal proposito un esperimento, riuscito, condotto da Valentino Megale, CEO della Softcare Studios, che è stato in grado di trasformare un’esperienza traumatica in un’esperienza che i pazienti hanno avuto voglia di rivivere. Parliamo a tal proposito di bambini oncologici, sottoposti a dolorose iniezioni all’interno di ospedali (quindi fuori dal comfort domestico) da parte di individui con mascherina che, quindi, erano costretti a celare il lato umano ed emozionale per motivi di igiene. Questi bambini fino al momento in cui provavano l’esperienza di TOMMI, con la realtà virtuale, associavano l’iniezione ad un momento traumatico. Ma, facendo indossare il visore e “mandando” i piccoli pazienti in un ambiente fantastico e molto gradevole essi, rapiti, quasi non sentivano più i pizzichi degli aghi. Ovviamente Tommi non si ferma qua, ma raccoglie i dati ai medici sulle loro capacità psicomotorie, monitorando costantemente i valori dei pazienti. Tommi non è un dispositivo medico, non fa diagnosi, ma analizza tutta una serie di comportamenti motori e psicologici che possiamo ricavare grazie al gioco e che suggeriscono allo staff medico come variare nel tempo queste performance.

Noi di Vrainers siamo in grado di fornire alle cliniche dotate di visori (ricordiamo che si possono trovare a prezzi davvero ridotti) esperienze per i pazienti in grado di far superare loro momenti traumatici, indipendentemente dalla loro età. Grazie al contributo di Cristiano siamo anche in grado di comprendere le risposte emotive di questi pazienti e di monitorarli con una raccolta di dati comportamentali che ci indicano non solo la gradevolezza dell’esperienza, ma anche la sua efficacia.

Sitografia

Autore

Gabriele Giglio – Responsabile grafico

Grazie alla sua esperienza internazionale in molteplici attività riguardanti la grafica in tutte le sue declinazioni, si occuperà della modellazione degli avatar e delle ambientazioni, scegliendo loro i materiali più realistici e gradevoli all’aspetto, dell’illuminazione delle scene, prediligendo ambienti ed atmosfere che facciano sentire l’utente nel giusto mood (più che confortevole quando serve, a disagio negli esercizi più ardui). Si occuperà delle animazioni bi e tridimensionali e, più in generale, di tutta la parte visuale di VRAINERS.

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *